Camera d commercio di Bolzano

Attività sanzionatoria

Informazioni generali

La competenza sanzionatoria in materia di sicurezza prodotti è stata trasferita alla Camera di commercio di Bolzano con il decreto legislativo 1 marzo 2001, n. 113, quella in materia di MADE IN con il decreto legge del 22 giugno 2012, n. 83 art. 43.
La Camera di commercio ha inoltre competenza sanzionatoria in materia di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE) in base ad decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 27.

Il procedimento sanzionatorio é disciplinato dalla legge 24 novembre 1981, n. 689.

Contestazione, eventuale sequestro e strumenti di difesa
Provvedimento conclusivo e rateizzazione della sanzione

Gli atti amministrativi vengono notificati ai soggetti interessati tramite Servizio Postale o tramite posta elettronica certificata.

La Giunta camerale ha stabilito, con apposita delibera, le spese di procedimento che vengono addebitate ai trasgressori:

  • rimborso spese nella misura di € 25,00 per l’emissione del verbale di accertamento dell’infrazione, se la sanzione in misura ridotta non risulti inferiore a € 200,00;
  • rimborso spese nella misura di € 50,00 per l’emissione dell’ingiunzione di pagamento in seguito al mancato pagamento della sanzione in misura ridotta, se la sanzione prevista non risulti inferiore a € 300,00.

     

Nascondi da menu: