Camera d commercio di Bolzano

Categoria 8

Garanzie finanziarie

Ai sensi dell’art. 212, comma 10 del D.lgs. n. 152 del 03/04/2006 e successive modifiche, l’iscrizione all’Albo per l’attività di commercio e intermediazione dei rifiuti senza detenzione è subordinata alla prestazione di idonea garanzia finanziaria a favore dello Stato.
La garanzia finanziaria deve essere prestata per tutta la durata dell'iscrizione all'Albo nella forma di fideiussione bancaria o polizza fideiussoria assicurativa. La fideiussione può essere stipulata presso istituti bancari abilitati al rilascio di cauzione o società di assicurazioni abilitate a esercitare il ramo cauzioni.

Importi

Gli importi di iscrizione all’Albo sono stabiliti dal DM 20/06/2011, il quale distingue le seguenti fasce:

  • Fascia di garanzia A: attività di commercio e intermediazione di rifiuti non pericolosi:
classi tonnellate annue di rifiuti trattati importi
Importi di garanzia finanziaria per l'attività di commercio e intermediazione di
rifiuti non pericolosi
A quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 200.000 tonnellate 3.000.000,00 €
B quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 60.000 tonnellate e inferiore a 200.000 tonnellate 1.500.000,00 €
C quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 15.000 tonnellate e inferiore a 60.000 tonnellate 450.000,00 €
D quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 6.000 tonnellate e inferiore a 15.000 tonnellate 250.000,00 €
E quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 3.000 tonnellate e inferiore a 6.000 tonnellate 100.000,00 €
F quantità annua complessivamente trattata inferiore a 3.000 tonnellate 50.000,00 €

 

  • Fascia di garanzia B: attività di commercio e intermediazione di rifiuti pericolosi nonché attività di commercio e intermediazione di rifiuti sia pericolosi che non pericolosi, nel rispetto dei limiti quantitativi previsti dalla classe d’iscrizione:
classi tonnellate annue di rifiuti trattati importi
Importi di garanzia finanziaria per l'attività di intermediazione e commercio di rifiuti pericolosi oppure di rifiuti sia pericolosi che non pericolosi
A quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 200.000 tonnellate 5.000.000,00 €
B quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 60.000 tonnellate e inferiore a 200.000 tonnellate 1.500.000,00 €
C quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 15.000 tonnellate e inferiore a 60.000 tonnellate 500.000,00 €
D quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 6.000 tonnellate e inferiore a 15.000 tonnellate 300.000,00 €
E quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 3.000 tonnellate e inferiore a 6.000 tonnellate 150.000,00 €
F quantità annua complessivamente trattata inferiore a 3.000 tonnellate 80.000,00 €

Il decreto legislativo 152/06 prevede la riduzione del 50% delle garanzie finanziarie per le imprese registrate ai sensi del regolamento (CE) n. 1221/2009 e del 40% nel caso di imprese in possesso della certificazione ambientale ai sensi della norma Uni En Iso 14001.

Indicazioni per la stesura del contratto

Il contratto di fideiussione deve corrispondere esattamente allo schema previsto dall'allegato A del DM 20/06/2011.
Si invita quindi a non inserire sull’originale clausole ulteriori che regolano il rapporto sottostante tra fideiussore ed impresa contraente né a modificare quanto già previsto dal Ministero dell’Ambiente.

Link utili:

Modello di contratto di fideiussione per l'attività di intermediazione e commercio di rifiuti senza detenzione degli stessi

Decreto 20 giugno 2011
Circolare del Comitato Nazionale dell'Albo nazionale gestori ambientali prot. n. 1151/Albo/Pres del 30/09/2011

Nascondi da menu: