Camera d commercio di Bolzano
economia = futuro

Ricorsi ed opposizioni

Opposizioni alla registrazione dei marchi

A partire dall' 8 luglio 2011, con la pubblicazione del decreto ministeriale 11 maggio 2011, è stata introdotta anche in Italia la possibilità di opporsi alla registrazione di un marchio sul territorio nazionale. In tal modo il nostro Paese si è allineato ai sistemi di tutela già esistenti a livello europeo ed in molte altre Nazioni; i titolari di marchi anteriori potranno tutelare meglio i propri diritti, evitando di attivare costose e lunghe azioni giudiziarie.

L’opposizione, infatti, è una procedimento amministrativo che si svolge dinanzi all’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM), allo scopo di impedire a terzi la registrazione di un marchio, che potrebbe essere in conflitto con un marchio anteriore.

La procedura di opposizione si applica nei confronti delle domande di registrazione per marchio nazionale depositate in Italia a partire dal 1° maggio 2011, nonché delle domande di marchio internazionale pubblicate dal mese di luglio 2011 e designanti l'Italia. Per i marchi dell'Unione Europea esiste un'analoga procedura che va presentata direttamente all'Ufficio comunitario (EUIPO).

L'atto di opposizione, assieme alla documentazione comprovante l'esistenza dei diritti anteriori, deve essere presentato in lingua italiana direttamente all'UIBM (di persona, per posta o a mezzo PEC - posta elettronica certificata) entro tre mesi dalla data di pubblicazione della domanda di registrazione che si intende contestare.

Nonostante l'introduzione della procedura di opposizione, sarà comunque sempre possibile richiedere la nullità di un marchio attraverso un procedimento giudiziario.

Cliccare sul link per scaricare i seguenti documenti:

 

Ricorsi contro i provvedimenti dell'UIBM

Secondo quanto stabilito dagli articoli 135 e 136 del D. Lgs. 10 febbraio 2005, n. 30 (Codice della proprietà industriale) è possibile presentare ricorso contro i provvedimenti dell'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) che respingono totalmente o parzialmente una domanda o una istanza, che rifiutano la trascrizione oppure che impediscono il riconoscimento di altri diritti previsti dal codice.

Il ricorso deve essere indirizzato alla "Commissione dei ricorsi" presso l'UIBM entro il termine perentorio di sessanta giorni dalla data di ricevimento della comunicazione del provvedimento. In base alla normativa vigente il ricorso deve essere preventivamente "notificato" all'UIBM tramite ufficiale giudiziario .

Cliccare sul link per scaricare i seguenti documenti: 

Nascondi da menu: 
Testo destra: 

Contatto

Brevetti e marchi
tel. 0471 945514 -531
brevettimarchi@camcom.bz.it