Camera d commercio di Bolzano

FAQ

Per quali paesi si può chiedere la protezione con un brevetto europeo?

Tramite il deposito di un brevetto europeo attualmente può essere richiesta la tutela per più di 35 stati. Nella domanda di brevetto europeo  possono essere indicati i seguenti Paesi:

Albania, Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Malta, Monaco, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, San Marino, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia e Ungheria.

Il brevetto può essere inoltre esteso a:  Bosnia Erzegovina e Montenegro.

L'elenco aggiornato dei Paesi aderenti all'Organizzazione sul brevetto europeo è reperibile sul sito internet dell'EPO.

 

In che lingua si può formulare la domanda?

La procedura di rilascio di un brevetto europeo prevede un'unica domanda, redatta in una delle tre lingue ufficiali dell'Ufficio brevetti europeo, ovvero inglese, francese o tedesco.

È consentito depositare gli allegati inizialmente in lingua italiana, ma entro i successivi due mesi deve essere depositata la traduzione in una delle lingue ufficiali. La domanda in italiano consente al depositante di usufruire della riduzione del 20% per la tassa di deposito (filing fee), la tassa di esame (examination fee) e la tassa di appello (fee for appeal).

 

Quanto costa un brevetto europeo?

Il costo per la presentazione di una domanda di brevetto europeo varia in base al numero degli stati scelti e comprende le tasse di deposito e di ricerca, la traduzione e le spese per la preparazione della domanda. Ulteriori informazioni sui costi di un brevetto europeo sono reperibili nelle pagine internet dell'Ufficio Brevetti Europeo.

 

Quale modulo si deve compilare?

Per depositare una domanda di brevetto europeo è necessario utilizzare l'apposito modulo (Form 1001) predisposto dall'Ufficio brevetti europeo e disponibile nelle tre lingue ufficiali (inglese, tedesco e francese).

Assieme al modulo di richiesta (Form 1001) e sempre nella lingua di domanda, si dovranno allegare inoltre:

  • 4 copie del foglio 8 (del modulo 1001)
  • la descrizione dell'invenzione,
  • le rivendicazioni,
  • i disegni,
  • il riassunto (abstract)

A seconda dei casi serviranno inoltre:

  • la lettera d'incarico,
  • la designazione d'inventore
  • il documento di priorità
  • eventuali fogli addizionali
Nascondi da menu: 
Testo destra: 

Contatto

Brevetti e marchi
tel. 0471 945514 -531
brevettimarchi@camcom.bz.it