Camera d commercio di Bolzano

La garanzia legale di conformità

La garanzia legale di conformità è una garanzia obbligatoria prevista dal codice del consumo. Possono beneficiare della garanzia legale i consumatori, quindi le persone fisiche che hanno acquistato un prodotto per l’uso non inerente a un’attività commerciale, imprenditoriale o professionale. La garanzia tutela il consumatore in caso di prodotto difettoso o comunque non conforme all’uso cui è generalmente destinato o alla descrizione fatta del venditore. Il venditore ha, infatti, l’obbligo di consegnare al consumatore beni conformi al contratto di vendita.

Quando il bene è conforme al contratto?
Il concetto di conformità fa riferimento alle caratteristiche materiali della cosa. Non rientrano invece in tale concetto i vizi giuridici della cosa venduta (ad es. se il bene venduto appartiene a una terza persona).
Il codice del consumo indica gli elementi che devono sussistere affinché il bene sia considerato conforme:

  1. Idoneità all’uso al quale servono abitualmente beni dello stesso tipo
    Il bene deve possedere tutte le caratteristiche funzionali e strutturali necessarie perché la cosa possa essere destinata al suo normale utilizzo. Il bene é idoneo, quindi, quando raggiunge i risultati minimi, abituali, che conseguono al suo impiego.
  2. La conformità del bene alla descrizione o al campione o modello presentato dal venditore
    Per descrizione s’intendono le informazioni che il venditore ha fornito durante le trattative per la stipulazione del contratto oppure che sono contenute in apposite descrizioni o opuscoli informativi sulle caratteristiche del bene.
    Esempio: Se il contratto è preceduto dalla presentazione di un campione da parte del venditore, deve ritenersi che le parti abbiano convenuto che il bene su cui si basa la compravendita debba possedere tutte le caratteristiche del campione esibito.
  3. La presenza di qualità e prestazioni abituali di un bene dello stesso tipo che il consumatore può ragionevolmente aspettarsi in forza della natura del bene o delle comunicazioni pubbliche fatte dal produttore o dal venditore
    Si fa riferimento a tutte le caratteristiche merceologiche che un bene di quel tipo deve abitualmente possedere e che determinano il livello di qualità e di prestazione del bene stesso (dato oggettivo).
    Esempio: un veicolo che manifesta, subito dopo la consegna, una serie di problematiche per le quali viene sottoposto a diversi interventi di riparazione, non presenta le qualità e prestazioni abituali di un bene dello stesso tipo bensì un livello di qualità e prestazioni inferiore alla media.
  4. L’idoneità del bene all’uso particolare voluto dal consumatore
    In questo caso il consumatore intende fare del bene un uso speciale, diverso da quello cui viene adibito normalmente quel tipo di prodotto. Affinché l’uso speciale sia rilevante ai fini della conformità, questo uso deve essere portato a conoscenza del venditore al momento della conclusione del contratto, il quale dovrà accettarlo – anche per fatti concludenti.
    Esempio: Il compratore entra in un negozio, vede un bene esposto ed esplicita al venditore di volere destinare il bene ad un uso diverso da quello per cui è stato adibito. Il venditore sceglie uno dei prodotti indicati dal compratore, lo incarta e glielo consegna (dichiarazione tacita di assenso del venditore).

Rientra nel concetto di difetto di conformità il caso del bene di consumo imperfettamente installato (o montato o messo in opera) e l’installazione (o il montaggio o la messa in opera) è compresa nel contratto di vendita ed é stata effettuata dal venditore o sotto la sua responsabilità. È equiparato anche il caso in cui il prodotto viene installato (o montato o messo in opera) dal consumatore in modo non corretto a causa di una carenza delle istruzioni di installazione (o di montaggio o di messa in opera).

Diritti del consumatore: contenuto e durata della garanzia

Obblighi e diritto di regresso del venditore finale

A quali contratti si applica la garanzia legale?
La garanzia legale si applica ai seguenti contratti:

  • contratti di vendita di beni mobili di consumo
  • contratti di permuta
  • contratti di somministrazione (es. per la fornitura periodica di volumi di aggiornamento)
  • contratti di appalto (es. per la realizzazione della pagina web di un’impresa) 
  • contratti d’opera (es. per la realizzazione di un vestito da parte di un sarto)
  • contratti preordinati alla fornitura di beni di consumo da fabbricare o produrre.

La garanzia legale si applica anche ai beni in saldo e ai beni usati, tenuto conto, per questi ultimi, del tempo del pregresso utilizzo, limitatamente ai difetti non derivanti dall’uso normale della cosa. 

 

Nascondi da menu: