Camera d commercio di Bolzano

Strumenti metrici

Organismi di verifica

La verificazione periodica degli strumenti metrici può essere effettuata oltre che dal Servizio Metrico (solo alcune tipologie di strumenti), anche da organismi di verifica privati abilitati da Unioncamere o dagli uffici metrici.

Gli organismi di verifica devono operare secondo i sistemi di garanzia della qualità, offrire garanzie di competenza tecnico-professionale e inoltre essere indipendenti da vincoli di natura commerciale o finanziaria e da rapporti societari con gli utilizzatori degli strumenti di misura.

Gli organismi di verifica abilitati possono eseguire le verifiche periodiche su tutto il territorio nazionale, secondo le procedure e con le modalità prescritte.

Gli organismi di verifica dell' Alto Adige sono:

  • Simatec - Nalles
  • TopControl - Terlano
  • Federazione latterie Alto Adige - Bolzano
  • Ing. Studio Blasbichler srl con socio unico - Bressanone

 

Organismi di verifica in Alto Adige

Simatec - Nalles

BZ01 / BZ101 - Simatec s.a.s. di Thaler A. & Co. - Via Dogana, 16 - 39016 Nalles (BZ)

Strumenti, i quali il laboratorio può sottoporre dal 17 marzo 2009 (estensione in data 1 febbraio 2010, 25 luglio 2011, 28 marzo 2014) alla verificazione periodica:

1) pesi con bollo nazionale conformi al R.D. del 12 giugno 1902, n. 226, art. 57
limitatamente alle masse da 1 mg a 20 kg;

2) pesi di precisione media conformi al D.P.R. del 12 agosto 1982, n. 800,
limitatamente alle masse da 1 mg a 20 kg della classe di accuratezza M3 e M2;

3) pesi di precisione superiore alla media conformi al D.P.R. del 12 agosto 1982, n. 801,
limitatamente alle masse da 1 mg a 20 kg della classe di accuratezza M1 e F2.

4) Strumenti per pesare a funzionamento non automatico della classe di accuratezza IIII
con portata massima da 500 g fino a 80.000 kg;

5) strumenti per pesare a funzionamento non automatico della classe di accuratezza III
con portata massima da 10 g fino a 3.000 kg e da > 3.000 kg a 80.000 kg limitatamente a strumenti con massimo 6.000 divisioni di verifica (e);

6) strumenti per pesare a funzionamento non automatico della classe di accuratezza II
con portata massima da 100 mg fino a 20 kg (*);

7) strumenti per pesare a funzionamento non automatico della classe di accuratezza I
con portata massima da 50 g fino a 20 kg (*) ed un massimo di 200.000 divisioni di verifica (e). 

8) Selezionatrici ponderali a funzionamento automatico come definiti nell’allegato MI-006 della direttiva 2014/32/UE, come pure le definizioni equivalenti delle norme nazionali e limitato a strumenti provvisti di decreti ministeriali di ammissione alla verificazione:

a) dosatrice ponderale di controllo a funzionamento automatico delle classi di accuratezza e portata massima (Max):

• X (I) con Max < 3 kg e fino a 50.000 divisioni di verifica (e) (*),
• X (II) con Max < 30 kg (*),
• X (III) con Max < 1.500 kg (*),
• X (IIII) con Max < 1.500 kg (*).

b) selezionatrice ponderale a funzionamento automatico (etichettatrice di peso ed etichettatrice peso/prezzo) delle classi di accuratezza e portata massima (Max):

• Y (a) con Max < 1.500 kg(*),
• Y (b) con Max < 1.500 kg (*),
• Y (II) con Max < 30 kg (*),
• Y (I) con Max < 5 kg e fino a 50.000 divisioni di verifica (e) (*).

(*) La portata massima degli strumenti per pesare verificabili è condizionata in ogni caso dall’errore delle masse campioni utilizzate e l’errore massimo permesso dello strumento come previsto dalla EN45501, punto 3.7.1. Nel caso di strumenti per pesare a funzionamento automatico l'incertezza del metodo di prova, compreso quella dei pesi campione utilizzati, non deve superare 1/3 dell'errore massimo tollerato dello strumento da verificare. L'incertezza dovrà essere valutata prima dell'esecuzione della verificazione periodica, in particolare per strumenti per pesare a funzionamento automatico della classe di precisione X(I) e Y (I).

 

TopControl - Terlano

BZ02 / BZ105 - TopControl s.r.l. - Via Enzenberg, 24/A - 39018 Terlano (BZ)

Strumenti, i quali il laboratorio può sottoporre dal 20 marzo 2009 (estensione in data 1 febbraio 2010) alla verificazione periodica:

1) pesi con bollo nazionale conformi al R.D. del 12 giugno 1902, n. 226, art. 57
limitatamente alle masse da 1 mg a 20 kg;

2) pesi di precisione media conformi al D.P.R. del 12 agosto 1982, n. 800,
limitatamente alle masse da 1 mg a 20 kg della classe di accuratezza M3 e M2;

3) pesi di precisione superiore alla media conformi al D.P.R. del 12 agosto 1982, n. 801,
limitatamente alle masse da 1 mg a 20 kg della classe di accuratezza M1 e F2;

4) pesi di precisione superiore alla media conformi al D.P.R. del 12 agosto 1982, n. 801,
limitatamente alle masse da 1 g a 2 kg della classe di accuratezza F1.

5) Strumenti per pesare a funzionamento non automatico della classe di accuratezza IIII
con portata massima da 500 g fino a 80.000 kg;

6) strumenti per pesare a funzionamento non automatico della classe di accuratezza III
con portata massima da 10 g fino a 80.000 kg;

7) strumenti per pesare a funzionamento non automatico della classe di accuratezza II
con portata massima da 100 mg fino a 20 kg (*);

8) strumenti per pesare a funzionamento non automatico della classe di accuratezza I (*).

9) Selezionatrici ponderali a funzionamento automatico ai sensi della definizione di cui all’allegato MI-006 della direttiva 2014/32/UE oppure definizione equivalente ai sensi delle disposizioni nazionali:

a) dosatrici ponderali di controllo a funzionamento automatico
con portata massima fino a 50 kg (*) e della classe di accuratezza:

• X (I) fino a 200.000 divisioni di verifica (e),
• X (II),
• X (III),
• X (IIII);

b) selezionatrice ponderale a funzionamento automatico (etichettatrici di peso ed etichettatrici di peso/prezzo) della classe di accuratezza:

• Y (a) con Max ≤ 20.000 kg (*),
• Y (b) con Max ≤ 20.000 kg (*),
• Y (II) con Max ≤ 50 (*),
• Y (I) mit Max ≤ 2kg (*).

(*) La portata massima degli strumenti per pesare verificabili è condizionata in ogni caso dall’errore delle masse campioni utilizzate e l’errore massimo permesso dello strumento come previsto dalla EN45501, punto 3.7.1. Nel caso di strumenti per pesare a funzionamento automatico l'incertezza del metodo di prova, compreso quella dei pesi campione utilizzati, non deve superare 1/3 dell'errore massimo tollerato dello strumento da verificare. L'incertezza dovrà essere valutata prima dell'esecuzione della verificazione periodica, in particolare per strumenti per pesare a funzionamento automatico della classe di precisione X(I) e Y (I).

 

Federazione latterie Alto Adige - Bolzano

BZ03 / BZ146 - Federazione latterie Alto Adige Soc. agr. coop. - via Galvani 38 - 39100 Bolzano

Strumenti, i quali il laboratorio può sottoporre dal 26 ottobre 2010 alla verificazione periodica:

1) misure di capacità di tipo speciale del volume nominale di 50 l, 100 l e 1.000 l impiegate per la verificazione di sistemi di misura per la misurazione continua e dinamica di quantità di liquidi diversi dall’acqua (MI-005 - Direttiva 2014/32/UE);

2) sistemi di misura per la misurazione continua e dinamica di quantità di liquidi diversi dall’acqua (MI-005 - Direttiva 2014/32/UE) con portata massima da 100 l/min a 2.000 l/min.

 

Ing. Studio Blasbichler - Bressanone

BZ266 - Ing. Studio Blasbichler srl con socio unico - via Julius Durst 66 - 39042 Bressanone

Strumenti, i quali il laboratorio può sottoporre dal 18 gennaio 2017 alla verificazione periodica:

1) contatori di energia elettrica attiva con portata da Un = 57 V a 488 V, In = 0 A a 100 A e fn = 50 Hz (MI-003 - Direttiva 2014/32/UE).

Nascondi da menu: 
Testo destra: 

Contatto

Servizio Metrico

tel. 0471 945681

metrico@camcom.bz.it
metrology@bz.legalmail.camcom.it