Camera d commercio di Bolzano

Preimballaggi

Legislazione comunitaria CE

  • direttiva 75/107/CEE - bottiglie impiegate come recipienti-misura
  • direttiva 76/211/CEE - precondizionamento in massa o in volume di alcuni prodotti in massa o in volume di alcuni prodotti in imballaggi preconfezionati, ultima modifica dalla direttiva 2007/45/CE
  • direttiva 2007/45/CE - quantità nominali abrogate

Le suddette direttive sono state trasposte nell’ordinamento nazionale mediante i provvedimenti riportati di seguito:

  • decreto legge 3 luglio 1976, numero 451, convertito con modifiche, in Legge 19 agosto 1976, numero 614, ultima modifica dal decreto legislativo 25 gennaio 2010, n. 12 - alimentari liquidi
  • decreto ministeriale 5 agosto 1976 - alimentari liquidi
  • decreto ministeriale 13 marzo 1979 - alimentari liquidi
  • legge 25 ottobre 1978, numero 690, ultima modifica dal decreto legislativo 25 gennaio 2010, n. 12 - preimballaggi condizionati in massa
  • decreto ministeriale 27 febbraio 1979 - preimballaggi condizionati in massa
  • decreto legislativo 25 gennaio 2010, n. 13 - abrogazione delle gamme nominali eccetto il vino e le bevande spiritose ecc.

Legislazione nazionale

I produttori italiani di preimballaggi che commercializzano i propri prodotti sul territorio nazionale, possono - in alternativa alle disposizioni CE - applicare la normativa nazionale sugli preimballaggi. In questo caso non possono però applicare il marchio di conformità CE ("e"). Nel caso della commercializzazione di preimballaggi "nazionali" in altri paesi della Comunità Europea la responsabilità è del relativo importatore del paese della Comunità Europea che avrà l'onere verso il locale organo di controllo di provare l'adempimento a tutte le normative applicabili al preimballaggio.

  • D.P.R. 26 maggio 1980, n. 391
  • D.M. 1 agosto 1985 - sigla identificativa del lotto di appartenenza
Nascondi da menu: 
Testo destra: 

Contatto

Servizio Metrico

tel. 0471 945681

metrico@camcom.bz.it
metrology@bz.legalmail.camcom.it